Torna su
  • RISULTATI LIVE SERIE A, Stagione 2016 - 2017

Fazio: “Dobbiamo pensare allo scudetto, vincere deve essere la normalità”

Le parole di Fazio il giorno dopo la vittoria sul Genoa.

Federico Fazio, uno dei migliori in campo nella trasferta di Genova, è intervenuto ai microfoni di Roma Radio.

Sembri sempre tranquillo, è vero?
Si, a volte sono anche cattivo in campo ed è una cosa bella. Siamo calciatori che viviamo il campo e dobbiamo esserlo”.

La vittoria contro il Genoa…
Era un campo difficile, non era bello giocare li ma dovevamo vincere, sono stati 3 punti importanti per il nostro campionato. Quando dovevamo giocare a calcio l’abbiamo fatto e quando c’era da fare la guerra l’abbiamo fatto, abbiamo giocato e lottato. Quindi è importante vedere una squadra così unita in campo, tutti insieme per un solo obiettivo”.

Sei uno dei segreti del cambiamento della Roma: ora c’è piùgrinta e cattiveria?
Il mister insiste molto sull’ essere più cattivi e di mostrare più carattere in partite come quella di ieri: contro il Genoa abbiamo mostrato carattere. Il Genoa sul sui stadio ha battuto la Juventus, il Milan e la Fiorentina, è un avversario complicato ieri. Dobbiamo andare così”.

Cosa hai pensato quando Szczesny ha fatto quella parata su Ocampos?
Szczesny è stato molto bravo in quella parata, mancano 2 minuti alla fine della partita”.

Sarebbe stato un peccato aver pareggiato…
Davvero, ma fortunatamente il nostro portiere è stato reattivo e anche con questo abbiamo dimostrato unità e voglia di portare a casa i tre punti.

Finisce il girone d’andata: un tuo bilancio?
Abbiamo fatto 41 punti nel girone d’andata, però, potevamo fare anche di più. Abbiamo perso punti che non dovevamo perdere, come a Cagliari o a Empoli, anche se lì è stata una partita difficile, Skorupski è stato bravo. Nel ritorno possiamo fare di più, ma dobbiamo giocare tutti insieme come abbiamo fatto ieri, mancano tante partite e tanti punti, dobbiamo pensare all’obiettivo dello scudetto, ragionando, però, partita per partita, manca ancora tanto.

Difesa a 4 che con la difesa 3: come ti sei trovato con i diversi moduli?
Si, abbiamo cambiato modulo, a volte giochiamo a tre, a volte a quattro, n possiamo giocare in tanti modi in questo campionato, il mister è bravo a preparare bene le partite”.

Cosa manca alla Roma per vincere?
Prima pensavo che mancasse un pò di carattere, ma in questo senso se la squadra si abitua a vincere ogni partita… Vincere deve essere la normalità. Dobbiamo credere in noi stessi, ma non solo noi calciatori, anche i tifosi. Dobbiamo credere che possiamo vincere. Quest’anno c’è una bella competizione, l’Europa League, che vogliamo vincere. Ma anche in campionato vogliamo dire la nostra”.

Cosa si prova a vincere l’Europa League?
È una bella coppa, il Siviglia ne ha vinte 5 e i successi hanno dato un cambio di mentalità e di livello alla squadra, infatti, ora in campionato è secondo dietro il Real Madrid, è un aspetto positivo che ti dà vincere questa competizione. Sarebbe bello iniziare a vincere qualcosa. Per me è stato bello vincere l’Europa League. Il nostro obiettivo è vincere questa competizione e lottare per le altre due competizioni”. 

Serve maggior consapevolezza nei vostri mezzi?
Dobbiamo credere in noi: guardate l’esultanza di ieri, abbiamo vinto grazie a un autogol ma abbiamo festeggiato Bruno Peres come se avesse segnato il miglior gol del campionato”.

di

Inserisci commento

Per commentare devi aver un account. Clicca qua per crearne uno o per loggarti.