Torna su

Genoa-Roma, le pagelle. Strootman giganteggia, Dzeko predica nel deserto ma lotta come un leone, Szczesny salva la Roma

Le pagelle di Genoa-Roma, finita 0-1 per l'autogol di Izzo

La Roma porta a casa una vittoria fondamentale, vincendo 0-1 sullo stesso campo dove la Juventus ha perso 3-1. Grande vittoria, più di carattere che di gioco a dir la verità: contava portare a casa i tre punti e così è stato. Analizzando la gara, andiamo a vedere le pagelle della nostra redazione.

Szczesny – 8 – Fenomenale. Santo Szczesny. Per un portiere del suo livello, la Roma dovrebbe pensare a qualche follia per riscattarlo. Tre miracoli e la Roma mantiene la porta imbattuta.
Jesus – 6 – Buona prestazione, anche se il brasiliano ha commesso diversi errori in fase di impostazione. Dal punto di vista difensivo, però, è stato preciso e attento.
Fazio – 6,5 – Il solito muro, dalle sue parti non si passa e questa volta a farne le spese è Simeone, mai pericoloso oggi pomeriggio, quasi assente dal campo.
Ruediger – 6,5 – Gran prestazione del tedesco, attento in fase difensiva e coraggioso in fase offensiva. Un guerriero a fine partita, quando recupera il pallone sulla trequarti per andare a crossare in area.
Palmieri – 6,5 – Ancora una volta si conferma affidabile e attento in fase difensiva. Un po’ troppo timido, infatti, quando si tratta di dover attaccare. Non si fa mai vedere nella trequarti offensiva.
Strootman – 7,5 – Un gigante. La sua miglior prestazione stagionale dopo quella fornita nel Derby di Roma. Numerose azioni box to box, preciso in fase di impostazione e aggressivo in fase di interdizione.
De Rossi – 7 – Benissimo il capitano della Roma, obbligato a giocare da difensore aggiunto. Decisivo un suo intervento in area di rigore. Ammonito per proteste, salterà la prossima gara.
Peres – 6 – Mezzo punto in più per aver ‘causato’ l’autogol di Izzo. Per il resto, non bene e ancora una volta l’ex Toro fatica a trovare la propria posizione in campo, spesso richiamato da Spalletti. Peres deve crescere, la Roma ha bisogno della sua miglior versione.
Perotti – 5 – Forse sentiva l’emozione del ritorno a ‘casa’, ma oggi il numero 8 della Roma non ha mai inciso, non si è mai reso pericoloso ed è stato quanto mai lezioso.
Nainggolan – 7 – Solita grande prestazione di fatica e generosità del Ninja. Impreciso in fase di rifinitura e di finalizzazione, ha sbagliato numerose occasioni, ma ha giocato comunque una grande gara.
Dzeko – 6,5 – Voto forse ingeneroso. Dzeko lotta come un leone per l’intera gara, i compagni lo cercano poco e male e lui è costretto ad andarsi a trovare i palloni da solo in mezzo al campo. Viene servito tre volte: uno lo sbaglia, in uno compie un miracolo Perin e in un altro prende il palo. Pericoloso, ma solo.

di

Inserisci commento

Per commentare devi aver un account. Clicca qua per crearne uno o per loggarti.