Torna su
  • RISULTATI LIVE SERIE A, Stagione 2016 - 2017

Kolarov: “Lazio, se segno esulto”. Monchi: “Nessun rilancio per Mahrez, offerta giusta e ora aspettiamo. Strootman-Juve? Non ne abbiamo mai parlato, non vogliamo venderlo”

Conferenza stampa di presentazione di Kolarov

Di seguito, le dichiarazioni di Kolarov e Monchi nella conferenza stampa di presentazione del laterale ex City.

Domanda a Kolarov: Come ti stai trovando con i compagni e con Di Francesco?
“Mi sono trovato molto bene, con alcuni di loro ho giocato insieme come Dzeko, altri gli ho affrontati da avversario come De Rossi. Non vediamo l’ora che inizi il campionato”.

Domanda a Monchi: ha visto passi avanti dopo la partita di ieri?
“Credo che siamo in crescita. Per me nelle 4 amichevoli giocate tra America e Spagna la cosa di cui sono più soddisfatto è il rendimento della squadra. Evidentemente c’è da migliorare ma già vedo una squadra vicina a quello che il mister vuole. Sapendo che c’è da migliorare sono comunque contento di ciò che ho visto”.

Domanda a Kolarov: lavori da tempo con la squadra, dove pensi che ci siano stati progressi?
“E’ una domanda difficile, dovrebbe rispondere il mister per la parte tattica e tecnica, intanto sono contento e ho buone sensazioni”.

Domanda a Monchi: cosa pensa che Kolarov possa dare dal punto di vista della personalità, visto che la trattativa è stata rapida?
“Inizio dalla fine, l’accordo è stato rapido perchè l’interesse era reciproco. Su quello che potrà dare, non c’è risposta migliore della partita di ieri”.

Domanda a Kolarov: è il momento della tua carriera in cui sei consapevole della tua forza?
“Ho una certa età, ho 31 anni, posso dare tanto sia da terzino che da centrale. Sono qui per dare il mio contributo e per vincere. Sappiamo che Roma è una piazza difficile ma sono pronto ad essere un esempio in campo e fuori. Sono pronto a tutto”.

Domanda a Monchi: si parla di una nuova offerta per Mahrez, sarà così?
“Ho già detto nell’ultima conferenza stampa con Defrel che la Roma è arrivata a un punto che consideriamo giusto, volevo ricordare che era l’offerta più importante della storia della Roma. La Roma non offrirà di più, ha fatto un’offerta importante e ha seguito i passi giusti, parlando con il Leicester. La decisione spetta a loro. La palla è nelle loro mani. Aspettiamo, continuiamo a lavorare con tranquillità anche su altri nomi. La parte fissa era superiore ai 30 milioni di euro. La squadra è completa al 90%.”

Domanda a Kolarov: il suo passato laziale? Come pensa di mettere d’accordo tutti?
“Non si riesce a mettere sempre tutti d’accordo nella vita. Il mio passato è stato importante, tanto nella Lazio quanto nel City. Ora sono della Roma e sono felice di essere qui. Non posso cancellare il passato ma prometto che darò tutto. E se segnerò in un derby esulterò”.

Domanda a Monchi: un rischio iniziare la stagione con la difesa così com’è?
“Per il terzino destro, Karsdorp è vicino al rientro e Peres sta facendo bene, a sinistra siamo coperti, non possiamo prendere 40 giocatori. Abbiamo argomenti sufficienti per affrontare serenamente l’inizio del campionato. Valuteremo altre mosse con il mister dopo la tournée”.

Domanda a Kolarov: cosa ti ha spinto a venire alla Roma?
“Ho parlato con il direttore, parlando ero convinto di quello che pensavo. Abbiamo trovato l’accordo in 5 minuti. Conoscevo già la piazza, ovviamente l’altra sponda, ero contento della chiamata del direttore e di questa opportuntità”.

Domanda a Monchi: preoccupato da questa inflazione di prezzi nel mercato in generale?
“Ne abbiamo già parlato, siamo entrati in una dinamica di cui non si vede fine. Bisogna vedere se il calcio reggerà questa spirale inflazionistica. Abbiamo una gallina dalle uova d’oro, speriamo di non ucciderla”.

Domanda a Kolarov: hai affrontato in passato Mahrez, cosa potrebbe aggiungere alla Roma?
“C’è il direttore qui, questa domanda la fai a me? E’ un giocatore forte, senza dubbio, sarei felice del suo arrivo, ma queste cose le decide il direttore. Se arriva qui sarà il benvenuto. E’ un giocatore di qualità e sarà difficile marcarlo”.

Domanda a Monchi: si parla sempre dell’interesse della Juve per Strootman.
“No, non abbiamo interesse a trattare con la Juve e con qualsiasi altra squadra per Kevin, ne abbiamo già parlato. Non avendo interesse a venderlo, non c’è nessun altro passo successivo”.

di

Inserisci commento

Per commentare devi aver un account. Clicca qua per crearne uno o per loggarti.