Torna su

La Roma regala altri due punti

La Roma ha regalato per l'ennesima volta punti in Europa

L’ennesima rimonta subita, la terza stagionale, complica il percorso della Roma in Europa League. I giallorossi sono ancora in testa al gruppo E grazie alla differenza reti, ma il pari dell’Olimpico (3 a 3) contro l’Austria Vienna che ha gli stessi punti (5) può diventare fatale.

Il risultato, dopo 3 successi di fila, è deludente anche perché maturato nel finale del match in cui sono stati sperperati due gol di vantaggio.
Lo stesso Spalletti non ha convinto con le 3 sostituzioni che hanno disorientato la squadra.

OPZIONE TRIO IN TILT – Il toscano, per fronteggiare l’emergenza difensiva, ha scelto il suo blocco per dare certezze alla Roma.

Il 25 settembre, dopo il crollo in trasferta contro il Torino, bocciò la formula con il doppio fluidificante. E, di conseguenza, quel giorno decise di puntare su quella con 3 centrali: Manolas, Fazio e Juan Jesus.

Così, contro l’Austria Vienna, l’ha riproposta per il 4° match di fila, dopo i 3 successi consecutivi contro l’Astra Giurgiu, l’Inter e il Napoli.

Ma stavolta ha sbandato sul più bello.

A destra c’è, come al San Paolo, Florenzi che va ancora all’assalto. Fink si è messo a specchio contro Spalletti e il suo 4-2-3-1 prevede esterni offensivi pericolosi, Venuto a destra e Felipe Pires a sinistra. Il primo e anche il centravanti Kayode attaccano in velocità Juan Jesus che, però, sbaglia di suo. Cioè con la palla. Tra i piedi. Retropassaggio lento ma utile per il contropiede di Kayode che, trovando la linea giallorossa fuori posizione, riesce a pennellare in area per Holzhauser.

Gran sinistro al volo per il vantaggio.

di

Inserisci commento

Per commentare devi aver un account. Clicca qua per crearne uno o per loggarti.