Torna su

Nainggolan rinnova. Offerta per Mahrez

Monchi lavora al super colpo Mahrez

Mahrez va in Asia, la Roma in America, ma a dispetto dei km di distanza Monchi che non seguirà la squadra negli Usa) ha fatto un passo in avanti nella trattativa. I giallorossi fanno sul serio, vogliono provare a portare nella capitale l’attaccante del Leicester, inserito ieri nella lista dei 24 convocati di Shakespeare per il tour ad Est. Il diesse spagnolo è al lavoro per regalarlo a Di Francesco e avrebbe infatti incontrato il dirigente delle Foxes Eduardo Macia, spagnolo come lui. Ha sondato il terreno col club recapitando un’offerta di circa 22-23 milioni, respinta al mittente, perché ritenuta insufficiente. Gli inglesi non hanno intenzione di incassare meno di 35 milioni, cifra lontana dalla prima proposta della Roma, che però ha aperto il dialogo e continuerà a seguire da vicino il giocatore, diventato l’obiettivo numero uno per l’attacco. Aspettando che il Leicester abbassi le pretese, Monchi insisterà sperando di trovare un punto d’incontro a metà strada.

Intanto ieri ha stretto la mano a Nainggolan, che dopo aver scherzato con Manolas durante le visite mediche mattutine a Villa Stuart («Kostas firma», mentre siglava i documenti per le analisi del sangue, tutto in diretta sui social), si è presentato nel pomeriggio a Trigoria assieme all’agente Beltrami per discutere i dettagli del rinnovo. Non c’è ancora l’ufficialità, ma la chiacchierata è stata positiva e sono stati fatti passi avanti importanti. «Guardatemi, sto ridendo», ha fatto notare Radja all’uscita dal centro sportivo, dando un indizio in più sul buon esito del confronto. Sarà decisivo, però, l’incontro a Boston con Pallotta: la fumata bianca è attesa negli States. Il presidente ieri mattina ha avuto un meeting di mercato con Monchi, Zecca e Baldissoni all’hotel De Russie: «Abbiamo tante cose da fare, questioni di management e di mercato. Tornerò a settembre un altro paio di settimane. Monchi sta facendo un buon lavoro, mi fido di lui. La questione stadio sta procedendo bene». La serata l’ha passata all’Olimpico per il concerto degli U2, oggi alle 14.30 – se non ci saranno imprevisti – tornerà negli Usa.

In 28 saliranno sull’aereo che qualche ora prima partirà da Fiumicino, con a bordo certezze e punti interrogativi. Iturbe e Castan saranno visionati da Di Francesco oltre Oceano, Skorupski c’è ma ieri a Trigoria l’agente ha fatto il punto sul suo futuro con Monchi sottolineando la voglia di andare a giocare titolare altrove. Sono rimasti a casa Gyomber (piace al Palermo e in Championship), Vainqueur e pure il nuovo acquisto Under, ma lui per problemi con il visto: appena risolverà i disguidi con l’ambasciata americana, raggiungerà i compagni, nel frattempo si allenerà al Bernardini. Gli infortunati Karsdorp e Palmieri andranno direttamente a Boston, base dei giallorossi, senza passare per Detroit, mentre Florenzi seguirà la squadra. Presente Seck, ma lo vuole il Chievo, confermati i giovani Tumminello, Antonucci, Nura, Sadiq e Romagnoli. De Santis è andato in prestito alla Virtus Entella, Crisanto al Siena. Di Francesco aspetta oltre Oceano il suo pupillo Defrel: si continua a discutere sulla formula del trasferimento, ma il lieto fine è vicino. L’affare si dovrebbe chiudere in pochi giorni, il Sassuolo sembra infatti essersi convinto ad accettare 3 milioni subito per il prestito oneroso, 18 per il riscatto e 3 di bonus. «E’ inutile nascondere – ha confermato Bucchi dal ritiro di Vipiteno – che può andare via. Anzi credo che sarà l’unico a farlo». La Roma spera di accoglierlo il prima possibile.

(Il Tempo)

di

Inserisci commento

Per commentare devi aver un account. Clicca qua per crearne uno o per loggarti.